Oggi vi racconto la mia recente partecipazione a IGTM (International Golf Travel Market) la Fiera Workshop più importante al mondo nel settore specifico del Golf e Turismo.
Quest’anno si è svolta per la prima volta a Roma, soprattutto per far conoscere agli operatori del Golf mondiale che Roma non è solo arte, musei, storia e buona cucina, ma offre un panorama di campi da Golf di assoluto livello che permettono di combinare una classica vacanza Romana allo sport più turistico del Pianeta. Infatti il giorno prima della Fiera, si sono disputati vari Tornei riservati agli operatori in vari campi della Capitale e soprattutto al Marco Simone, sede della Ryder Cup del prossimo anno. La Fiera ha avuto un ottimo successo, sia di espositori che di buyers, ma l’assenza (a parer mio ingiusta) di IAGTO ha fatto mancare alcuni aspetti che la contraddistinguevano nelle passate edizioni, in primis le premiazioni dei Golf Awards alla cena di chiusura. L’Italia era presente in piena forze e questo è molto positivo perchè finalmente gli operatori del Golf e non solo, stanno incominciando a comprendere l’importanza di questo segmento per incrementare il proprio business con il turismo, soprattutto nella bassa stagione. C’erano anche diversi Golf Club che stanno investendo in questo settore, con l’augurio che non si debbano più vedere targhe sulle porte dei Circoli con la scritta “Riservato ai soli Soci”.
Il futuro e direi l’unica speranza di sopravvivenza del Golf in Italia è il turismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *